lunedì 30 aprile 2012

I templi di Bangkok

Sono mancata un po’ dal blog a causa di alcune novità che non mi hanno permesso di dedicare troppo tempo ai miei racconti. Ho iniziato un master che richiede un grande impegno di tempo, forze e volontà, che fortunatamente non mi manca per raggiungere i miei obiettivi, seppure con tanti sacrifici e fatica. Quello che però mi è mancato è stato raccontare le mie disavventure di viaggio e leggere i meravigliosi commenti di voi viaggiatori e sognatori come me, che mi riempiono di soddisfazione e mi fanno apprezzare il valore della scoperta e della condivisione di ciò che di bello esiste al mondo… Quindi riparto subito con un doppio post su Bangkok (dopo l’assaggio sulla Thailandia) per rifarmi del tempo perduto!! :-D

Bangkok è la capitale della Thailandia, una città cosmopolita, caotica, in continua evoluzione e con mille diverse sfaccettature che la rendono unica e affascinante, destando la curiosità di scoprirla nelle sue tante contraddizioni. A Bangkok ogni angolo sembra diverso, in un miscuglio di contrasti tra antico e moderno, spirituale e dissoluto, povertà e ricchezza. Lo smog che si respira e il rumore persistente dei motorini, delle vecchie auto e dei caratteristici tuk tuk che intasano le strade, sono quasi insopportabili. E’ difficile girare lungo le strade senza portarsi una mano su naso e bocca cercando di filtrare l’aria con un panno, è difficile sopportare il caldo e l’umidità che ti fa attaccare i vestiti alla pelle e dover indossare abiti che tengano coperte le gambe in rispetto dei luoghi di culto buddhista, di certo non aiuta a rinfrescarsi…
Si cerca riparo all’ombra di qualche tempio (anche se il cielo è quasi sempre velato e plumbeo) o al fresco dei tanti centri commerciali che, anzi, mantengono una temperatura decisamente gelida facendo fondo ai condizionatori, non curandosi dell’impatto con la temperatura esterna…


La bellezza di questa città si scopre nei suoi meravigliosi templi e con il complesso di edifici del Palazzo Reale che racchiude tesori dorati e luccicanti, statue spaventose di demoni protettori degli dei, decorazioni minuziose e architetture buddhiste. Uno degli edifici più belli è il Wat Phra Kaew che racchiude la sacra statua del Buddha di Smeraldo (putroppo non si poteva fotografare!). Nei giardini dei templi si riesce finalmente a riprendere fiato e ad avere un po’ di sollievo dal caldo tropicale.


Nel Wat Pho è racchiuso il Buddha gigante disteso su un fianco, una statua dorata alta 15 metri e lunga 46, mentre gli altri edifici ospitano una famosa scuola di massaggio thailandese dove ovviamente mi sono fermata per provarne uno… eccezionale e rinvigorente sotto le mani (e i piedi) possenti delle forzute massaggiatrici!




Girando per le vie della città non si può non notare la cupola luccicante del Wat Saket, il tempio del Monte Dorato, che domina Bangkok, da dove si gode di una splendida vista panoramica dopo aver salito i 318 scalini che portano fino alla cima. All’interno della cupola ricoperta da tasselli dorati, una teca custodisce le reliquie del Buddha al quale si può rendere omaggio acquistando delle sottilissime lamine d’oro da attaccare sulla statua che lo raffigura.
Continuando a girare scopro un numero impressionante di rappresentazioni del Buddha e una miriade di piccoli tempietti, ognuno con una particolare usanza nelle offerte votive: dal cibo, alle corone di fiori, alle rose rosse, oltre a candele e incenso profumato…
Infine non poteva mancare una piccola Chinatown che ospita un tempio in stile cinese.






 


Il seguito di Bangkok con alcune curiosità e qualche piccola “stranezza”, nel prossimo post… :-)

20 commenti:

  1. mi mancavano i tuoi post! li leggo sempre molto volentieri e soprattutto amo guardare le tue foto ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lauren, sei sempre gentilissima!

      Elimina
    2. Phuket è l'isola piu bella dell Oriente

      Elimina
  2. woooooow che foto bellissime! Sono curiosissima per le stranezzE!!

    RispondiElimina
  3. Questo post ha colmato la tua assenza! :) Che bello hai iniziato un master! Io vorrei iscrivermi all'università ma continuo a tentennare perchè ormai sono troppo vecchia per iniziare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei troppo vecchia! Io ho iniziato tardi e non mi sono affatto pentita... con qualche anno in più si ha anche più consapevolezza delle proprie scelte... in bocca al lupo!!

      Elimina
  4. bellissime foto fra!!Bentornata e in bocca al lupo!!:)

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia........questa è la parte della Thailandia che più mi interessa....! Le tue foto mi sono davvero mancate! Spero tutto bene con la tua nuova avventura del master! A presto, baci baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello leggere il tuo commento!! Il master sta andando benissimo... :-D
      Un bacione e a presto!

      Elimina
  6. meraviglioso questo post sui templi di Bangkok!
    io ci sono stata tanto tempo fa e vorrei tornarci.
    un bacione grande, super Franci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marina! Spero anch'io di tornarci presto...

      Elimina
  7. Quante belle foto! E che bello leggere "il valore della scoperta e della condivisione di ciò che di bello esiste al mondo…"

    Ti faccio il mio piu' grande in bocca al lupo per questo master - che ti dia tante soddisfazioni e ti faccia sentire sempre in crescita e sempre piu' vicina al tuo obiettivo.

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Sei sempre gentilissima e ti ringrazio per il meraviglioso augurio che mi hai inviato.. crepi il lupo!! ;-)

    RispondiElimina
  9. Vedendo queste meraviglie rimango senza parole; cioè le avrei, ma a volte è meglio tacere e rimanere in... "religioso" silenzio. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido pienamente che in certi casi il silenzio vale più di tante parole...

      Elimina


  10. Sono immagini meravigliose, visitare Thailandia è veramente un sogno

    RispondiElimina